venerdì 3 settembre 2010

Urban deco & C. à Paris

Nell' attesa di dedicarmi al punto croce per la nascita del prossimo cuginetto della famiglia (è pure in ritardo, il pupo se la prende comoda) - per inciso ho la fissa di bavaglini e asciugamanini ricamati per i neonati -  me ne vo a zonzo per questo altro bel paese di 30mila anime. Piccolo reportage fotografico delle "tipicherie" in termini di arredamento architettonico e urbano di questi cugini d'oltralpe altrimenti definiti "hochnaessig".... rende bene l' idea....
- popolazione canina eccessiva , oppure eccessiva nonchalance francese nel NON raccogliere i souvenir dei loro beniamini (vi riparmio le foto, avete capito cosa intendo....): occhio che girare con un'infradito può essere pericoloso quasi come fare le gimcane in passeggino, non si può evitare tutto ahimè

- "mania" dei viali alberati:  con sottintese squadrature delle chiome oltremodo poco naturali ma pittoresche. Anche qui non serve la foto, piuttosto invece rende l'idea questa... occhio al palo, occhio alla buca con terra e souvenir di cui al punto precedente, occhio alla protezione sul lato destro... insomma 500 metri lineari da fare così sono una fatica, diventano il triplo .....





- mania della privacy o estremo bisogno di sicurezza: dal portoncino doppio di ingresso ai palazzi (digicode prima + chiave poi  o lettera abbinata al cognome sulla cassetta della posta da suonare al posto del campanello sulla seconda tastierina), alla chiave in ascensore per accedere ai garage altrimenti non si scende, dai piani può essere chiamato l' ascensore solo per scendere (manca il tasto per la salita per intenderci) oppure ti pigli le scale ma sono buie e a chiocciola, i giardini qua intorno sono blindati  ed ecco la seconda foto manco fossero ville californiane



- le facciate delle case .... vedi foto: sono dipinte e rifinite solo quelle che danno sul lato strada, il resto niente. Se va bene c'è l' intonaco, se va male il mattone in vista con eventuali rattoppi, cavi passanti , tubature etc. Intere facciate chiuse, senza una finestra o un balcone, perchè dicono non ci deve essere il "vis-à-vis"... Intere aree residenziali costruite in verticale, dal box garage seminterrato alla mansardina ina ina nel sottotetto striminzito....
C'è di buono che per " risistemare gli esterni " si dividono i costi per 4, ovvero si rifà solo la facciata principale...


- aiuole fiorite ovunque, molto decorative e in stile city jungle . Mi piace.








 











Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie