sabato 13 dicembre 2014

Siamo tutti più buoni o la mediocrità dilaga?

Ho assistito non più tardi di due giorni fa a questo breve scambio di battute  tra la mamma (forse appena trentenne)   che si stava recando a prendere la figlia alla scuola materna nel pomeriggio ed il padre (nonno della bimba) che la accompagnava.

Dove: sul viale di ingresso della scuola, dopo aver superato il cancello d' entrata. Io ero due passi dietro di loro.

La scena:

bimba di 4 anni che esce sparata dalla porta dell' edificio e passa correndo vicino ai due (la madre era ancora sulla porta, non visibile dal punto in cui eravamo noi).
Il nonno si inquieta e fa per bloccare il passaggio alla bimba, quando la figlia gli chiede: " Ma cosa te ne freg@?"
Nonno che si innervosisce e la rimbecca: " Se fosse tua figlia a correre così lontano da te quando non la vedi e non puoi fermarla, verso l' uscita e una strada, non vorresti che qualcuno te la fermasse?"

Silenzio.

Il tutto in 10 metri di viale e 10 secondi di scena. La madre della bimba stava tenendo la porta d' ingresso aperta ad altre persone che stavano uscendo dietro di lei.

Cosi, giusto per sapere che anche i genitori hanno TANTO da imparare....

giovedì 11 dicembre 2014

Due conti in tasca - anche a Natale

Alzi la mano che non cerca ogni anno un'idea diversa per poter fare qualche piccolo "presente" in occasione delle feste: per un incontro non previsto, per una visita inaspettata oppure semplicemente per non rimanere a mani vuote quando si diventa i destinatari di  un pensiero natalizio.
Christmas tree "da parete": washi tape e
decorazioni leggere (lana colorata
 e ornamenti in carta/cartoncino).
Un successone!


Non so se grazie ai  figli le cose siano diverse in questo senso, fatto sta che ogni attività con loro diventa occasione per creare. 

Ad esempio, che ne dite di questo (loro hanno ritagliato i quadratoni già disegnati dalla mamma) o di questo (loro hanno assistito alla creazione delle candela, ma personalmente decorato con fiori e semi)?


Rimanendo in tema avvento, invece , mi premeva trovare qualcosa da inserire nel calendario, invece il calendario non l' hanno neppure sfiorato... 



Per meno di 1 euro di materiale per ogni bimba, abbiamo ottenuto 9 di queste piccole "bombe da bagno" del peso di circa 30 gr ciascuna,  con i seguenti  ingredienti:


- 3 cucchiai di bicarbonato di sodio
- 1 cucchiaio di acido citrico
- 8 gocce di olio essenziale a piacere
- 1 cucchiaio di olio nutriente vegetale
- facoltativo : colorante alimentare, ma pochissimo!!!

Tempo necessario: 5 minuti per metterle negli stampi, il giorno dopo sono pronte.

Che abbiate a disposizione l' apposita pinza per creare sfere perfette (ehm), oppure una soluzione alternativa tipo le mezze sfere che contengono alcuni giocattoli, oppure ancora tutta una serie di stampini in silicone ...  non importa! Sbizzarritevi, fate sbizzarrire i bambini (basta che non comincino a voler assaggiare) e con un po' di pazienza  potrete poi godervi una mezz'oretta di relax mentre loro stanno in ammollo nella vasca da bagno....

A gruppi di 3 o 4 in una scatolina decorata (e riciclata da altro), sono proprio carine!





martedì 2 dicembre 2014

Avvento

Siamo quasi a fine anno, ormai.
Sono andata anche  a sbirciare cosa facevo gli anni scorsi in questo periodo.....

Più che calendario dell' avvento (dato che stiamo allegramente riciclando un pannello multiuso in pannolenci acquistato un paio di anni fa), ci stiamo dedicando a decorazioni tematiche:  per esempio, dopo aver ritagliato pippistrelli e zucche per la porta d' ingresso ad Halloween, le mie pupe ci han preso gusto e per le prossime festività hanno pensato bene di utilizzare lo stesso"sfondo" per fiocchi di neve giganti ed altri ne hanno già in mente per carnevale, la primavera, Pasqua etc etc.
Farò un post con defilé di porte d' ingresso, tra un po'....


Io mi devo comunque sempre occupare di riempire le mini-bustine del pannello: dopo un paio di classicissime caramelle e due classicissimi cioccolatini con variazioni cioccolatose (dalle barrette alle confezioni di nutell@, tutto mini), domani prepaerò un bigliettino con "cartone animato + cioccolata calda sul divano insieme alla mamma" e nei prossimi giorni vedremo, ma ci stanno benissimo un paio di carabattole tipo  anellini, scatoline decorate, ornamenti per l' albero di Batale o il presepe....

 Ho completato la borsina in jeans (recycled) della pupa grande e pure un altro paio di boules con noccioli di ciliegia, con base sempre di jeans. Il tema miciofilo in casa va per la maggiore, anche se stiamo affrontando proprio in questi giorni il mistero della sparizione della micia Pesca, speriamo di avere presto buone notizie!

micio da "riscaldare" prima di andare a nanna


Per queste boules si tratta di piccoli "pensieri", esattamente come un segnalibro ad uncinetto (con libro accompagnatorio, ovviamente), il bidoncino dello yogurt da 1kg riciclato contenete detersivo per lavatrice home-made alla nonna.... e rimane pur sempre il Parolin Cuori in rosso da terminare (qui uno scorcio di agosto, ormai sono a buon punto, chissà se sarà d' effetto come quello in bianco).

Vi lascio andando a gustarmi un bel bicchiere di frullato di cachi, rigorosamente spolverato con cacao amaro.... io adoro il cachi!





domenica 23 novembre 2014

Due conti in tasca - pulire il lavello

Beh oggi ho prodotto questo: una polvere detergente per il lavello, sempre da una "ricetta" trovata in internet.

Da mesi usavo una pasta a base di sapone e caolino, ma la trovavo un po' "leggera" per la mia frequenza d' uso ed avevo fatto il piccolo errore di metterla in un contenitore senza coperchio, ergo mi si era asciugata. Però ho atteso di finirla, prima di preoccuparmi del seguito.

polvere detergente per lavello
riciclando un barattolo della nutella 

Da mesi uso con estrema soddisfazione una pasta detergente autoprodotta per i sanitari del bagno e poteva essere un'idea poterne produrre una anche per la cucina.

Da mesi ho abbandonato la crema detergente da supermercato = ho solo terminato l'ultimo flacone in corso.

Però non una crema in cucina, per paura di  stare a risciacquare come una pazza.

Quindi, polvere fiat!

In un barattolo di vetro al quale ho praticato fori nel coperchio (per poter spargere il prodotto a pioggia se serve) ho composto 250 gr di polvere con :
- bicarbonato di sodio  per 0,15 €
- soda solvay per 0,27 €
- sodio citrato per circa 0,10 €
- oli essenziali a piacere (qui arancio amaro)
ovvero  - senza o.e. che sono totalmente opzionali - 0,52 € per 250 gr di polvere.

Quindi 2,04€/kg.

Vedremo come va...

giovedì 20 novembre 2014

Jeans e bambù

Lo so che dovrei smetterla, ma avevo ancora del jeans residuo e una bella immagine "prelevata" da una vecchia t-shirt di mia figlia, ormai da buttare: ci fosse stato un gatto al posto del cane sarebbe stato perfetto, ma tant'è.....

ho impiegato più del previsto e di sicuro non è perfetta, ma almeno le proporzioni ci sono (il progetto viene in origine da una borsa in feltro), i colori si abbinano, la fodera sta benissimo con il blu del materiale e finalmente ho trovato un utilizzo per dei rami di bambù tagliati quest' estate (meno fatica del previsto per eliminare i nodi con il seghetto casalingo):


Diciamo che  per l' età della mia grande, va benissimo per portarsi la merenda a scuola o per una piccola gita fuori casa.... basta che non ci infili il micio!

sabato 15 novembre 2014

Ancora noccioli di ciliegia


foto di gruppo: pesciolini in jeans e feltro
Sembra che all' avvicinarsi del Natale non riesca a pensare ad altro!


In realtà quando in autunno si cominciano a mettere coperte e piumini, non c'è verso: entrare in un letto freddo non mi piace per nulla, quindi quest' anno ho fatto una nuova boule per me ( ma ce ne sono altre, basta cercare tra le etichette) :




Jeans e feltro giallo




e poi due per i nipoti

prima la  forma generale

poi piano piano i dettagli

fino alla versione finale (ora mancano solo i nocciolini)
pesce con pinne: imbastitura


pescando un disegno tra i mille a disposizione nella Rete.

Devo dire che non pensavo di dover cercare un po' per trovare un venditore di noccioli sfusi, pare che nei negozi nei dintorni si trovi tutta una serie di cuscinetti già pronti e basta!

Allora ci si rivolge ad Internet e - pur disposti ad aspettare qualche giorno e forse a subire qualche peripezia con il corriere mannaggia! (ma ho detto forse) - si riesce a terminare il lavoro.

Il materiale di recupero dei pantaloni in jeans mi piace troppo, lo trovo molto versatile inutile dirlo!

Quindi prossimamente credo realizzerò anche un nuovo "portatorta" da regalare!

domenica 9 novembre 2014

Situazione attuale degli esperimenti orto-giardinicoli

Ricordo che gli esperimenti sono due:

  • uno privato: il mio potager en carré si trova alla "saison 2
potager en carrè - aout 2014
Abbiamo creato due vasconi a terra con terriccio prelevato dal composter, diviso in zone di coltivazione (qui siamo catalogati come zona climatica E, come da DPR 412/93) e piantumato cercando di ruotare le colture rispetto alla scorsa stagione: carote, lattuga, biete, rapanelli, pomodori, melanzane, basilico, porri, zucchine, verze, prezzemolo. Carote-biete-porri-zucchine:  quest' anno un disastro perchè troppo apprezzate dalle lumache, il resto invece bene. Diciamo che devo migliorare il posizionamento delle diverse tipologie di ortaggio, non realizzo subito lo spazio che ognuno di loro occuperà "da grande" con la conseguenza principale di togliere luce ad altri vegetali.

pomodori d' ottobre




Ho comunque raccolto i frutti di questa stagione strana - anche dei lamponi nei giorni scorsi - , una cosa simpatica da provare mi è parsa la preparazione dell'aceto melissa-lavanda: il profumo pungente è mascherato e permette alle mie pupe di risparmiare alla sottoscritta la "lagna" durante il risciacquo doposhampoo (sostituto ideale del balsamo).


vinaigre à la melisse

  • uno pubblico: l' aiuola condominiale disastrata (tutti guardano e giudicano, nessuno fa nulla) viene almeno tenuta in ordine dalla sottoscritta con un paio di sfalci  nella bella stagione e contiene ad oggi gladioli, ibisco (sparito), menta, timo, alloro, ederina, rosmarino-lavanda, rose bianche (sparite o strappate). Il rosmarino, la lavanda e le rose sono state strappate da mano sconosciuta, i fiori dei gladioli appena sbocciati credo siano migrati verso il vaso di qualche vicino braccino-corto ma mano-lunga, a breve trapianterò una talea di salvia autoprodotta. La mia malsana idea è di salvare-il-salvabile (intesa come area verde striminzita e altrimenti maltrattata) trasformandola in una aiuola di odori da cucina. E' davvero così strampalata? Dovrebbe invece far piacere a tutti e non fare torto a nessuno, no? L' esperimento funge anche da terreno (ahahah) di ricerca socio-antropologica.... ad esempio, stasera ho notato che è stato divelto (e lasciato sul posto) un minialberellodi circa 1,40 m non meglio identificato, cresciuto da solo nell' incolto... che qualcuno stia tentando di darmi una mano??!! No, eh?
Suppongo che di casi "da condominio" ce ne siano a bizzeffe, ma salvo le arrabbiature di turno avete qualche casistica da condividere, caso buffo o incoraggiante che sia,  un consiglio o parere da fornire? 

Ognuno nel suo piccolo fa quello che può......o almeno dovrebbe secondo coscienza, capacità, buona volontà e tempo a disposizione.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie