venerdì 27 maggio 2016

Coccodrilli da giardino

Anche se si parla sempre più di biologico, ecosostenibile, riduzione degli sprechi, autoproduzione nel possibile etc.....

... tutte queste argomentazioni spariscono (momentaneamente) quando il tuo bell'angolino verde, faticosamente recuperato da un #jardinbeton,  subisce un attacco tale che nemmeno uno stormo di cavallette, nemmeno una piaga d'Egitto...

Insomma ti fa venire la voglia di non andare tanto per il sottile, automaticamente optando per una soluzione rapida ed efficace.

Invece .....ohmmm!

Cosa volete che siano girasoli, calendula, rapanelli, salvia, fagiolini, basilico e prezzemolo, peperoni e mais, davanti a ben più gravi e nobili problemi?

Stasera proviamo l'alternativa soft contro le malefiche (quando sono davvero troppe) forficule  v.qui , mettendo a contributo anche le pupe con carta, colla ed un po' di manualità,  ma domani mi fiondo al Garden per correre ai ripari con sistemi di lotta integrata in primis (se ce ne sono), contro questi "coccodrilli da giardino/orto" .

Della serie, discutiamone con le buone, andiamo per gradi..... ma dovete sloggiare l'intera colonia!

lunedì 23 maggio 2016

Pensiero positivo nonostante il sandalo traditore

E per fortuna ci sono anche le cosiddette botte di c!

Nonostante il periodo un po' così (v. qui e qui), le corse che mi tocca fare per NON prendere l'automobile a rimpiazzo della bici  hanno un grosso lato positivo:

arriverò alla prova bikini in una forma migliore del previsto (se non recupero al rientro pomeridiano a casa) grazie alla scarpinata mattutina e pomeridiana, che si aggiungono a quelle abituali....

Vi ricordate la scena in "Una donna in carriera" nella quale l'attrice va al lavoro  in scarpe da ginnastica, che poi sostituisce con la calzatura più consona una volta giunta in ufficio?

Beh, a parte la carriera (non è il proprio il punto), me ne vado a zonzo dall'incidente con una borsina aggiuntiva contenente il paio di scarpe di ricambio.
E mi trovo benone (peso della sacca a parte, ma tant'è...)

Una vera benedizione oggi, quanto il sandalo nus-pieds mi ha tradito in piena stazione dei treni:  un laccetto di pelle è saltato facendomi assomigliare ad una gru .... ho rishiato di tornare a casa scalza, ma per fortuna il paio sportivo nella borsa mi ha soccorso....ahahaha.

mercoledì 18 maggio 2016

Utilities & co

Potrebbe sembrare una stupidata decorativa, di quelle cose superflue che più superflue non si può...

ed infatti lo è*!


Un paio di cuscini appoggia-cellulare con decorazione  minimal

Me ne sono portata uno in ufficio e sto pensando seriamente di piazzare sul lato "tavolo" due "strisciate" di gomma antisdrucciolo (quella dei calzini per intenderci...).
Bastano una pezza di jeans di recupero della dimensione adatta, imbottitura, ago filo e un po' di .... tempo!

A me piace .... e per questo lo condivido.
Punto.

Buona serata

*Una conoscente mi faceva notare che "non so vendere bene" quello che faccio, quando ho occasione di parlarne... Ammesso e non concesso, perchè in quella situazione specifica davvero si parlava di un dettaglio, sono convinta che si debba ridimensionare un po' le cose:
- non ho inventato nulla che cambierà le sorti dell'uomo sul pianeta
- non ho creato nulla che possa cambiare in modo radicale (in meglio,ovviamente) la mia vita o quella altrui
allora perchè devo sperticarmi in lodi e racconti avventurosi sul "parto"della meraviglia?
Un po' di buon senso per favore! (merce rarissimissima, quella sì)

lunedì 2 maggio 2016

Orto 2016

Si continua a sperimentare con l' aiuto di un buon libro sul tema: l'orto quadrato, ovvero giocare al  contadino quando si hanno a disposizione solo piccole superfici (qui le origini).

In attesa delle sostituzioni colturali di metà-fine maggio, ad oggi l' aspetto è così:






stiamo raccogliendo i rapanelli, per bietoline-misticanza-insalatina da taglio ormai ho perso il conto, prezzemolo e basilico sono sanissimi.

Stanno germinando piano piano (visto le temperature pazze) le zucche, il mais pizzuto (mero esperimento), i fagiolini nani ed i pomodori, i peperoni ed i cetrioli mangiatutto. Per le melanzane, dovrò comperarne alcune piantine.
Lo spazio a disposizione è purtroppo limitato: l'"orto-quadrato" può dare buoni risultati da parcelle di 30 x 30 cm in su (la mia vasca 3x3 è proprio di questa taglia) ma comunque la si voglia mettere, manca spazio. Allora mi sono allargata sul fuori vasca: un bordo è occupato da fiori, uno da bietoline, uno dai cetrioli (si vedono i sostegni esterni nella prima foto) uno lo sarà a fagiolini nani.

Mi piacerebbe anche realizzare questa struttura qui, per le fragole o per qualche fiore.

E proprio sul tema "fiore": quest'anno vorrei tentare di conciliare l'estetica al lato utile/mangereccio. Ho quindi lasciato la bordura fiorita, che in piena estate fa più da giardino roccioso, mentre credo mi concentrerò su 2-3 grossi vasi per farne hot-spot colorati (da decidere con cosa: mi tentano le classiche petunie perchè inossidabili per tutta la stagione ma non sono un'appassionata del genere, la patata dolce perchè le foglie a cascata sono luminose e riempitive).

In ogni caso, nulla di esotico nè per i fiori nè per l' orto: inutile cercare di coltivare piante la cui origine è diversa dalla zona geografica in cui si vive o alle quali non si riesce a dare la dovuta attenzione o spazio/esposizione. Si finirebbe per lamentarsi dello scarso successo, e allora dove sta la soddisfazione dell'avere un "angolo verde"?

Curiosità giardinicola

dato che ogni 2 per 3 mi ritrovo con piantine nate spontaneamente (zucca, melissa, ibisco) e mi dispiace estirparle, ho effettuato un esperimento su FB.
All' annuncio di "regalasi", richieste a frotte, dalla mattina al pomeriggio le piantine in eccesso erano state ricollocate.
All'annuncio di "vendesi" (cifra simbolica, naturalmente) o "scambio", nemmeno una risposta.



mercoledì 27 aprile 2016

Piccola pochette da bici

Adesso che la mia bici è ridotta male (praticamente da rottamare)  e che il cicloconcorso rimane in stand-by (il tempo di decidere se posso/voglio permettermi il lusso del terzo acquisto, di quella che potrebbe diventare la mia quarta bicicletta)....

.... ho terminato un lavoretto che era lì da inizio stagione:


farfalle e fiori applicate con quanche perlina in tinta 

ovvero una bustina da piazzare nel cestino della bici per poterci tenere giusto giusto le chiavi ed un pacchetto di fazzoletti, il tempo di un'uscita con mia figlia in ciclabile.

Commenti?
Io non ne ho .....per ovvi motivi.

lunedì 25 aprile 2016

Tra L1 e L2

In questo periodo si testa la conoscenza della L2 rispetto alla L1 anche sul posto di lavoro....ed il caporeparto è venuto alla carica con il "compito" che gli è stato assegnato dalle RH:  valutare assieme al dipendente le modalità di mantenimento/ulteriore miglioramento della conoscenza della L2 per colori i quali sono al di sopra del livello minimo aziendale prefissato.

Bene, ottima iniziativa (se non fosse che avere un livello di L2 superiore al minimo aziendale non viene riconosciuto a livello di stipendio).

Tra le modalità di cui sopra alle quali l'azienda ha pensato vi sono varie misure che coinvolgono il dipendente e non mi dilungo, ma per caso a questo proposito mi sono imbattuta in nell' articolo di GenitoriCrescono e quindi ho fatto alcune connessioni:

1)  l'importanza dell'ascolto: la mia L2 è decisamente arrugginita, dato che ormai da anni sono "impostata" sulla L3: l' azienda non ha la più pallida idea di cosa sia la "fase del silenzio" nelle sue proposte di "modalità di mantenimento/miglioramento", perchè spinge all'aspetto attivo della lingua considerando il passivo meno importante

2) sull'imparare meglio da piccoli: proprio la fase del silenzio (che coincide con la fase dell'ascolto e della "registrazione" dei suoni) permette  a bambini (ed adulti, perchè no) di assimilare meglio le caratteristiche fonetiche/espressive per un migliore apprendimento della L2. Le maestre di scuola materna e pure di scuola elementare ignorano bellamente la cosa purtroppo.

3) L2 usata in famiglia: il parlare anche tra le mura domestiche la L2 (o ulteriore lingua non madrelingua) ha taluni svantaggi che il personale insegnante dovrebbe sapere (!!!), me ne sono accorta anni orsono ed ho risposto per le rime alle maestre che tiravano in ballo la famiglia. Come si fa ad imparare bene la L2 tra persone la cui madrelingua non è la L2? Si incorre con sicurezza in errori, a meno che la L2 non sia veramente di livello molto alto.

Detto questo, in Trentino vige il piano Trilingue da poco, ma i primi risultati si vedono: i soggiorni all'estero, pur pubblicizzati ed organizzati dalle scuole, rimangono a totale carico delle famiglie a fronte invece di stanziamenti per il personale insegnante . Bravi!


giovedì 21 aprile 2016

3 in 12 mesi

La media è alta, molto alta.

La prima è stata distrutta  - forse nottetempo forse no  - nel box garage interrato dove era stata regolarmente depositata --> ad opera di sconosciuti

La seconda è sparita - in pieno giorno - dalla stazione dei treni, dove era regolarmente depositata --> ad opera di sconosciuti

La terza è stata distrutta - di primo mattino ma in ogni caso in piena luce  - sulla via per il lavoro mentre stavo regolarmente pedalando --> opera di noti, ma in questo caso sono finita al ps.

Aggiungo che la prima aveva circa 25 anni, portati più che onestamente, ed era stata pure "sistemata".
La seconda aveva forse 6 settimane (dall'acquisto).
La terza aveva (ha) circa 10 mesi, ma temo si salverà forse solo il telaio.

Indovinato di cosa sto parlando? Chissà a quando la 4°... sta iniziando a diventare un bene di lusso, a conti fatti! Però questo spray qui mi intriga assai, non solo per la bici!!!!
Intanto mi sono imbattuta in questo articolo, dal quale ho imparato alcune cosette interessanti , mentre invece su alcuni punti inerenti l'andazzo all'italiana mi è sfuggito un commento poco politically correct .
By the way, questo va a farsi benedire!

Dato che me ne starò quindi a riposo forzato per alcuni giorni, riprenderò in mano questo discorso qui:


merletto, stoffa coordinata (ma anche no), un sottobicchiere ...
Mi piacerebbe realizzarne altre con stoffe tono su tono, ma devo anche meditare sul ricamo del mio appoggia-cellulare e finire il tappeto in fettuccia .

Buon weekend lungo!!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie