martedì 28 ottobre 2014

Cose al volo sull' onda del riciclo e di Halloween

En passant, dato che riesco a fare solo l'indispensabile:

- la necessità manifestata da mia figlia all' ultimo minuto  (la sera, prima di andare a letto) di avere a scuola un piccolo asciugamano mi ha fatto continuare un po' su altri esemplari di salviettine Ikea candide candide.... basta un residuo di cotone colorato o fantasia da ritagliare a motivi a piacere ed applicare con il punto zig-zag a ripetizione  ed il gioco è fatto (anche alle 10 di sera). Quando (e se) l' asciugamanino rientrerà a casa, posterò la foto.


- non volendo buttare delle maglie autunnali usate da alcuni anni  (e per questo comodissime per il dopo-lavoro a casa, mug di caffè d' orzo in mano e  Birkenstock ai piedi) ma inspiegabilmente  diventate un po' corte - la moda recente mi ha abituata ad alcuni cm di stoffa in più  oppure  io ho messo su pancia - mi ha solleticato l'idea di allungarle da me cucendo al bordo inferiore 5-6 cm di maglina leggera proveniente da t-shirt estive ormai rovinate




- con il resto delle t-shirt ho realizzato degli scialletti - tagliando aree triangolari e ricucendole ad hoc con una finitura frou-frou - che le mie bimbe usano per giocare a travestirsi (ma anche no)


- al pomeriggio domenicale passato ad intagliare zucche (ed a seccarne i semini, che bontà) è seguito il più semplice ritaglio su carta per decorare l' ingresso di casa: con l' occasione abbiamo rispolverato la scatolina  tematica con i personaggi  ed il punto croce in stile Halloween. Un' occasione per attività manuali con le mie bimbe, per spiegare cosa è Halloween e perchè/dove si festeggia (non è tradizione nostra ed io non la "sento" per nulla)


Aggiungi didascalia



Cosa ve ne pare?










venerdì 17 ottobre 2014

Due conti in tasca - sapone di marsiglia classico

Ultimamente ho ripreso con la produzione di sapone per il consumo casalingo.  Complice un ennesimo piccolo corso sui detergenti per la casa nonché il prossimo periodo pre-natalizio, ho deciso di calcolare nel dettaglio se quanto sostenuto dagli esperti del settore sia vero: “... e se lo autoproducete, risparmiate un sacco”... per non parlare dell'aspetto ecologico del procedimento (meno plastica, meno energia per la produzione ed il trasporto, meno inquinamento )  

savon de marseille


Allora per verificare cominciamo con il sapone di Marsiglia, quello classico che più classico non si può: in genere ne produco una quantità leggermente superiore, ma rapportando il tutto a circa 1,3-1,4 kg di sapone finito possiamo conteggiare

- olio evo (extra vergine d' oliva) 1 kg → prezzo al supermercato della gamma medio-bassa circa 4€/L, quindi - se consideriamo che 1 kg corrisponde a circa 1,091 l - calcoliamo circa 4,40 € di spesa per la materia prima

- soda caustica *** → prezzo al supermercato 3€ / 1 Kg, quindi attualmente bastano 0,40 € per la saponificazione di 1 kg di olio 

- acqua demineralizzata → non la considero perché uso quella che produce l' asciugatrice
- oli essenziali a piacere → dipende davvero dai gusti per tipologia e quantità, quindi possiamo metterli come non metterli. Qui non li conteggio

Sommando il sommabile, otteniamo l' incredibile cifra di  4,40 € per la produzione, ovvero un prezzo di 3,26 € circa/ kg di sapone finito.  Poi se usiamo - fino all' 80% del peso -  oli riciclati (ma non puzzolenti!), il costo si riduce ancora e notevolmente.

Forse qualcuno si chiederà anche  quanto costi in termini di tempo produrre questo sapone?
Se avete le materie prime disponibili*** e l' attrezzatura necessaria, direi che tra pesare /predisporre/ miscelare/versare / pulire si fa tutto in meno di un' ora, compreso il taglio della barra il giorno dopo.

Torniamo a noi con  una mia domanda a voi:
quanto costa 1 kg di sapone di marsiglia già pronto (fatto tutto con olio evo, se lo trovate)?

Con questo sapone finito (ricordo che la stagionatura deve comunque durare almeno un mese, prima dell' utilizzo) si possono fare una moltitudine di altri prodotti, in particolare detergenti & co. ... ma non per la persona come ben sapete.

La prossima volta proverò a calcolare il costo di un detersivo in polvere fatto con questo sapone di marsiglia.

Per altri post  a tema "spignatto", cercate tra le etichette nella colonna di destra.

*** E vi ricordo di maneggiare con estrema attenzione e con tutte le precauzioni del caso la soda. Questo non è un post sulla preparazione dei saponi a freddo, solo una considerazione dei costi di una produzione casalinga!

domenica 28 settembre 2014

"Hai mai pensato a quanta salute...

... guadagneresti andando a piedi o in bici a scuola, al lavoro, a fare acquisti in città?"

take the bicycle


etc etc vi lascio leggere il resto direttamente dal cartellone promosso dal Tavolo per lo Sport con Provincia Autonoma di Trento e Azienda per i Servizi Sanitari.

Evidentemente qualcosa non è chiaro a me o non è chiaro ai rappresentanti delle istituzioni oppure ancora il messaggio si presta a diverse interpretazioni, perchè qui  io credevo si trattasse di salute pubblica generale (anche per chi sport non ne fa), non solo di pura prevenzione (per chi vorrebbe farne ma non può, di movimento quotidiano).

E poi:

 io in bici ( o a piedi) - meteo e temperature permettendo - ci andrei 6 mesi su 12 per recarmi al lavoro (vado in treno, quindi la distanza casa-stazione è percorribile solo su stradine secondarie causa mancanza assoluta di marciapiede su strada principale (provinciale!), per non tirare fuori la macchina per meno di 1 km e per non intasare i parcheggi (a pagamento).

Ditemi se è poco.

E ditemi anche se la bilancia è in equilibrio.... i giochi di potere sbilanciano tutto:

"Hai mai pensato che se (tu amministratore comunale) facessi in modo di realizzare sul serio quanto (tu e gli altri amministratori ) predicate dall' alto, saremmo davvero tutti più sani e felici?"





venerdì 26 settembre 2014

Feste di compleanno alla scuola elementare - ma chi me lo fa fare?

L' anno scorso avevo optato per il parco, per entrambe.

I vantaggi di quella soluzione sono diversi:

  • tanto spazio a disposizione qualunque sia il nr. degli invitati (a casa il posto non c'è)

torta di compleanno
torta di un precedente compleanno

  • stiamo tutti all' aria aperta a goderci verde e sole (per fortuna le mie pupe sono nate in estate)
  •  giochi già presenti sul posto, chi vuole può portarsene da casa, pure una bici data la presenza di adiacente ampia zona asfaltata, fuori traffico
  • bidoni della spazzatura (le campane di raccolta differenziata) nelle immediate vicinanze


Gli svantaggi invece sono  minori, almeno in numero:

  • essendo parco pubblico, non sai se troverai una zona libera sulla quale installare cibo & bevande & tutto l' ambaradan di rito per l' orario stabilito
  • essendo all' aperto, il meteo è un' incognita assoluta, il che pone il problema dell' avere un piano B da comunicare a tutti in anticipo sul biglietto di invito
  • pur trattandosi di festicciola "privata", chiunque presente al parco può sentirsi autorizzato a rifornirsi di cibo & bevande & ambaradan di cui sopra, confondendosi nella  massa grazie alla giovane età (sfido chiunque a sapere se quel visino rientra tra gli inviatai o meno, pur frequentando la scuola di tua figlia.... e poi magari è il fratello del compagno/compagna di scuola dell' altra figlia nell' altra scuola....boh)


Tratte le debite conclusioni, quest' anno ho scelto invece di provare direttamente il piano B: sala affittata all'oratorio
Vantaggi nel mio caso:

  • struttura vicina a scuola, quindi gli invitati se ne vengono direttamente là dopo le lezioni pomeridiane
  • spazio a disposizione (sala interna e cortile esterno chiuso, in barba al meteo di quest' anno) con tutto il necessario di una cucina/bagno
  •  festa privata è e tale rimane (pur con qualche eccezione: del tipo che la mamma ti molla anche l' altro figlio/figlia e poi sparisce "tanto è tutto recintato, torno subito")
  • ho approfittato dell' occasione per fare in un colpo solo la festicciola di entrambe le pupe, così per quest' anno "ho dato"

Svantaggi:

  • il costo di affitto della sala e del dolce (stavolta ho rinunciato, mancanza assoluta di tempo, purtroppo)
  • sala da ripristinare: mi sembra giusto, anche al parco si raccoglieva quanto caduto in terra, ma le briciole erano per gli uccellini, non serviva lavare il pavimento nè il bagno
  •  festa privata è sinonimo per alcuni genitori di sorvegliata=sicura=a prova di incidente, e quindi ti mollano i figli e spariscono. Peccato che il gruppetto dei maschiacci si sia coalizzato per scavalcare la recinzione e filare al campo di calcio lì vicino....

In entrambi i casi, dopo aver gonfiato 20 palloncini ero spompata..... e ne avrebbero voluti ancora!

Suggerimenti per il prossimo anno? Si parla sempre di scuole elementari, quindi mandarli a mangiarsi una pizza non è la risposta adatta....
In generale, direi che non sia nemmeno necessario....almeno alla materna.... farsi tante preoccupazioni per una festicciola. Nè farne una allargata, di festicciola. Peccato che invitare solo 3 o 4 bimbi diventi comunque problematico: chi ha lo spazio a casa?

lunedì 22 settembre 2014

Kreativ a modo mio

Quest' anno non c'è stato verso, di andarmene a Kreativ.

Troppe cose concentrate negli ultimi weekend  e devo dire che oramai sento il bisogno fisico di staccare dal ritmo quotidiano settimanale: non posso andarmene a zonzo (mica da sola, figuriamoci, intendo con tutta la famiglia appresso) due giorni di seguito e poi il lunedì riprendere le levatacce alle 5.30!

Per ricordarmi il semplice relax fra le 4 mura, dovrò trovarmi uno schema "home sweet home"  da crocettare... prima della pensione!

Tornando a noi:
venerdì scorso ho dovuto inventarmi un pensierino per un' amica di scuola (materna) della mia piccola, quindi, non sapendo troppo che pesci pigliare all' ultimo minuto nè volendo buttarmi sull' acquisto impulsivo di una qualsiasi baggianata in plastica, mi sono inventata una piccola trousse da bagno che alla fine può anche fare da mini-borsa:

borsina trousse
Jeans, stoffa, nastri e bottoni riciclati


ho aggiunto un piccolo burro cacao, uno smaltino, degli stickers per unghie ed un saponino al latte di capra, del tutto simile a quelli realizzati a scuola, sapendo che la piccola già ci gioca volentieri con le cuginette.

Ovviamente ho dovuto farne una seconda per la mia piccola, con un contenuto moooolto simile!



Era da un po' che non prendevo in mano la macchina da cucire!  e si vede..... purtroppo.

Credo che mi darò all' uncinetto, per un po'! A questo proposito, pensavo di iniziare da qualche granny semplice semplice: suggerimenti? Quale schema si adatta meglio ad una principiante?


giovedì 11 settembre 2014

Autunno - decisamente

Dopo le prugne
confiture de prunes



 ecco le mele (renetta, cotogna, canada, etc..):


Tarte tatin
Tarte Tatin



torta di mele trentina
Torta di mele alla trentina


Crumble di mele
Crumble alle mele

petit dejeneur budwig avec compotte de pommes
Budwig con composta di mele


A breve altre foto...

Forse è inutile (ma lo faccio comunque) far notare che l' entusiasmo iniziale è scemato rapidissimamente passando da un "Che buona questa torta, mamma, mi piace tantissimo, falla ancora per piacere!" ad un rifiuto categorico dell'Apfelkompott una mattina, quando, uscendo di casa per andare al lavoro, ho sentito mio marito affermare ironicamente che " en effet, la compotte de pomme est mortelle" davanti al visino ostinato delle pargole....
Prossimamente provo con un kartoffelpuffer e speck e per dessert kartoffelpuffer con apfelkompott, hihihihiiii! Che ne dite, andrà bene?

Ah, le gioie della maternità!
Vedere anche Ale.



mercoledì 10 settembre 2014

Scuola - si ricomincia

Elementare:
inizio anno scolasticoNuovo anno scolastico, nuova aula.
Stessi compagni, stesse maestre, stesso ritmo.
Stesso arredamento.

Hanno esposto le liste con i nominativi nella bacheca fuori scuola due giorni prima dell'inizio delle lezioni, sulla strada, per intenderci, non all' albo. Ma è normale?
La prima settimana niente pomeriggi nè mensa, così ci dobbiamo organizzare per la gestione della grande dopo  l' uscita, durante l' orario di lavoro (a 40 km) --> e vai di recupero ore.

Materna:
tutto liscio se non fosse che oggi, a distanza di 10 gg dalla ripresa, hanno già annunciato il giorno di chiusura causa "festa del patrono" --> e vai di giorni di ferie

Una maestra si confidava dicendo che preferirebbe  avere le vacanze distribuite sull' intero anno.
Non sarebbe male, tanto ormai quante famiglie hanno bisogno dei mesi estivi affinchè i figli "aiutino nei campi"? In realtà lo stacco per un tempo così prolungato (sono 2 mesi alla materna e 3 alle elementari) rende solo più difficoltosa la gestione dei periodi "vuoti" a livello famigliare e creano dei "vuoti" nell' apprendimento dell' anno appena terminato. Pause un pelo più frequenti sarebbero forse ideali anche per i bambini?

Non mi è piaciuto molto, in paragone al nostro, il  modello francese, che prevede due settimane di vacanze (di Ognissanti, di Natale, di carnevale, di Pasqua, estive) snocciolate, senza nessun vero legame con feste "della tradizione" al di là del nome sul calendario, ogni 6 settimane di scuola . Lo dico perchè le 6 settimane vengono rispettate davvero e se Pasqua  cade più tardi, tant pis!. Mi pare piuttosto una discontinuità continua che non fa che autoalimentare un problema di apprendimento: ingraniamo riprendendo l' anno scolastico, ok facciamo lezione sul serio....e poi: stop per due settimane- Poi si ricomincia e ancora e ancora. Una fatica!

Che ne pensate?
Non che  noi si sia cresciuti male con i 3 mesi estivi, sia chiaro! Ma chi può tenere i bambini a casa a correre nei prati e nei campi tutto il giorno in estate, stile "La guerra dei bottoni"?
Magari! Se il mondo del lavoro fosse diverso, permettendo davvero una conciliazione lavoro-famiglia, sarei la prima ad essere super-contenta di non far fare a mia figlia il tempo pieno!


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie