mercoledì 18 gennaio 2017

C come ...

.... Cuore.

Nella realizzazione delle ultime casette con noccioli di ciliegia & semi di lino   avevo in mente una tipologia di decorazione a tema cuore .  Inutile dire che  alla fine ne è uscita tutt'altra cosa, vero? S.Valentino non c'entra per nulla, giuro!

Ho sbagliato le dimensioni di taglio, quindi sulla mia creazione non ci stava proprio il progetto.... allora taglia di qua e taglia di la, con altro pannolenci alla fine ho ottenuto altro:

- il dettaglio che "fa la differenza"  su una casetta altrimenti piuttosto anonima

boule aux noyaux de cerise bleu claire avec coeur rouge



- il cuscino termico che finalmente è divenuto realtà per la creazione della settimana (devo solo terminare l' imbottitura)

boules noyaux de cerise coeurs
Altre casette dietro il cuore..... sto creando un villaggio??


A questo, dato il  surplus di cuori, probabilmente seguiranno le variazioni in tema prossimamente.

Eventualmente contattatemi: non appena pronto sarà nello shop (Artesanum nella colonna a ds in alto).


Rimanendo invece alla lettera C, ho ripescato un vecchio post dal tema però attuale (cambiamento climatico)  e sono quindi andata a sbirciarne l'evoluzione:  andate a leggere - se vi va - quello che un giovanotto sta tentando di fare per risolvere questo problema

The Ocean Clean Up


A presto!

lunedì 9 gennaio 2017

Freddo, anzi gelo...

.... a quanto pare in questi giorni abbiamo superato la soglia dei -10°C.

Adige gelato  gennaio 2017


Il fiume qui vicino aveva un aspetto decisamente insolito, ma insomma, da studente mi è capitato di andare al liceo con la colonnina di mercurio che segnava -18°C.

E' solo questione di abituarsi un po' e di non gridare spaventati alla catastrofe: vestirsi benissimo e - se il sole accompagna le ore di luce  - la passeggiata diventa un piacere.

Dal canto mio continuerò a produrre scaldamani (handwarmer) e cuscini (boules) termici, almeno fino ad esaurimento della scorta di noccioli di ciliegia e semi di lino fatta un paio di mesi fa. Se poi si tratterà di regalarli o venderli (come nello shop a fianco), uguale: per me è un passatempo. Coltivare un hobby - come il cucito/ ricamo/uncinetto & C. - è una delle attività consigliate per vivere con maggiore lentezza, complice il ritmo easy delle vacanze. Tanto più che .... in giardino (altro hobby della sottoscritta) non c'è molto da fare in questo periodo, no? Se non per pochi minuti....

In tema gelo mi sono allora lanciata nella palette adatta:


  • bianconeve in lana con realizzazione  della seconda sciarpa-scaldacollo sul modello "neck scarf""bow-knot scarf", già accapparrata dalla figlia1 (quella blu è ormai proprietà della figlia2)
  • grigioghiaccio in cotone con realizzazione di sottobicchieri ad uncinetto (rapidissimi da fare, bello schema) nelle tonalità grigio satinato e grigio polvere (nello shop, v. colonna di ds)
  • azzurro pastello con (forse)  realizzazione di fiocchi di neve a crochet....ho lo schema ma cerco il filato adatto tra quelli in stock (grazie nonna)


giovedì 5 gennaio 2017

Piume d'oca

Provengono dalle ultime vacanze al mare ed erano destinate a diventare diverse cose...

Avevo infatti contemplato ad esempio :


  • di utilizzarle per decorare frecce indiane
  • di riprodurre la scrittura amanuense spiegando alle figlie come fosse possibile scrivere prima delle stilografiche/sferografiche
  • di farne decorazioni da parete in casa.....

Ovviamente è possibile trovare mille ed altre idee su Pinterest, un vero pozzo di immagini ed ispirazioni.

In qualche modo la mia mente ha effettuato un collage con queste benedette piume, perchè ieri sera mi sono ritrovata a contemplare quanto cucito nella giornata (oltre ai soliti bordi dei pantaloni, toppe varie e amenità del genere, alzi la mano chi mi capisce)  ed a "dipingere" in altro modo rispetto al previsto, usando come tavolozza la base in abete di una vecchia candela e come colore quello per tessuti  acquistato tempo fa:

cuscino termico mostro con noccioli di ciliegia diy

Adesso non mi resta che concludere l' opera e terminarli per sabato, speriamo bene perchè uno di loro deve farsi un viaggetto a Parigi....

giovedì 29 dicembre 2016

A fine anno....

... mi sono ritrovata - come tanti altri, immagino -  a stupirmi che altri 12 mesi fossero passati tanto in fretta, a chiedermi come fosse possibile (ma ahimè me ne accorgo da quanto crescono le figlie ) ed a tirare un paio di conclusioni dell'ultimo periodo.

Quest'anno ha avuto alti e purtroppo bassi.... non ho portato a termine alcuni progetti, altri per fortuna anche se piccoli hanno avuto buon esito.

Come l'anno scorso durante le festività, ho provato cose nuove e meno nuove:

- una bella soddisfazione sono state le candele con cera d'api (una faticaccia ma ne è valsa la pena, considerando che non sono neppure a metà dell'opera, nel senso che il panetto a disposizione è enorme e quindi un po' difficoltoso da "lavorare"):

candele in pura cera d'api versione natalizia



- les mendiants, distribuiti tra casa e colleghi: facili, rapidi e sempre apprezzati, non importo poi molto se non viene rispettata la tradizione provenzale degli ingredienti esatti (de gustibus, no?) Un po' di cartonnage per creare le porzioni (idealmente 5 ogni vassoietto), impacchettati e infiocchettati e via!  Questa volta ho sfruttato la base in silicone per i macarons..hihihi.

mendiants come presente natalizio





- l'assemblaggio dell'ultimo Cuori Parolin in rosso e bianco (a distanza di 5 anni dal primo, quando avevo preso il materiale per entrambi,  direi che come ufo era gigante): il rosso sul lino è molto bello, la mia preferenza va però a quello bianco, felicemente appeso nell' appartamento della suocera...... opinioni?
L' idea era di regalarlo, ma potrei anche decidere di venderlo (ebbene sì, mi sono decisa per l'avventura Artesanum, colonna a destra).





- la creazione di diverse boules con i nocciolini di ciliegia  (ancora???!!! sì, ne faccio ad ogni inverno....) e/o semi di lino, anche per i mercatini dell'artigianato (seguirà post a parte con le foto) così come il primo messy bun hat per le pupe (foto in arrivo, aiutanti permettendo).

Fino alle prossime realizzazioni, auguro a tutti buone feste e soprattutto tanta tanta serenità (che è davvero l'unica cosa che conta in questo pazzo mondo)

trovato in rete, non ricordo purtroppo dove....


mercoledì 16 novembre 2016

Laine, cartonnage et noyaux de cerise

Al solito non mi sono accorta del passare del tempo: il "Winterzeit" è ormai a pieno regime, la carenza di vitamina D già si sente   (alzarsi prima dell'alba ed andare a dormire col buio è deprimente).... dall'ultimo post sono trascorse 4 settimane a ripetersi "stasera dopo cena accendo il pc".

Di fatto mi sono data ai ferri ed al cucito, stagione e prossime scadenze obligent.

Dopo il bolerino in lana , ho sferruzzato il gilet con lo stesso filato .... entrambi per la grande.


gilet en laine bleu avec pinces


Per la piccola invece una sciarpetta sulla base del modello "Neck Scarf" di Martha Stewart: è talmente bello e semplice (per principianti davvero) che ne realizzerò sicuramente un altro paio anche da regalare - però nei colori caldi di quest'autunno.

réalisation selon un modèle Martha Stewart en laine bleu
la lana scura non rende giustizia.....

Ho realizzato (ebbene sì anche quest'anno, ma cosa ciposso fare se 1. ho ancora nocciolini residui e 2. ho rifatto le "nostre" boule? in casa ne usiamo 3, le ho rifatte tutte stavolta....)  3 piccoli cuscini-scaldini per i nuovi arrivati, quest'anno,nella cerchia famigliare : direi che come scalda passeggino potrebbero essere l' ideale, mannaggia a  non averci  pensato quando le mie pargole erano piccine!!





Anzi,   ho addocchiato il modello a cintura di una versione per i dolori di cervicale.....non vedo l' ora di farla!!

scaldamani in cotone con riso  per bambiniSempre per le manine piccine, ecco i mini-scaldini da mani (con riso): bastano 15-20  secondi nel microonde prima di uscire di casa ed ecco che già il tepore ha i suoi effetti benefici.... anche per chi pedala (ormai sottozero da queste parti) la mattina per recarsi al lavoro.







L'idea è venuta dopo la realizzazione di tutt'altro (profuma biancheria per le grucce nell'armadio, vedi foto sotto): esaurita la lavanda del giardino, erano rimasti alcuni quadrati un surplus.....




profuma biancheria per armadi - tessuto Ikea
non si butta via nulla (di utile)


Concludo il post con il primo step di una scatola che dovrebbe aiutare la modalità "rangement facile" nella camera delle pupe.... mancano le finiture , per ora....

scatola del riordino facile - prima (delle finiture)

E con questo concludo, sto crollando per il sonno sulla tastiera del pc...... sarà l'età, sarà il Winterzeit o la voglia di infilarsi sotto il piumone?





lunedì 17 ottobre 2016

Uccellini .... forse

Ci hanno proposto i diamantini mandarini.

Unico grosso hic (a parte il marito contrario) è il fatto che l' inverno devono stare in luogo riparato, rispetto alle nostre latitudini, mi riferiscono.... e noi non disponiamo dello spazio in questione.  Il giardino  - soprannominato #jardinbeton - per la bella stagione sarebbe disponibile, per una piccola voliera c'è posto e le bimbe  sono sarebbero già entusiaste all'idea.

Per il momento quindi sondiamo tra parentado e conoscenti: qualcuno disposto ad ospitare gli uccellini per 5-6- mesi? 
La gabbietta/voliera è il problema minore.

Allora oggi, per addolcire la pillola in un'attesa che forse sarà moooolto lunga, ho acquistato una confezione di mangime.

Ho spiegato alle pargole il piano da farsi.

Abbiamo selezionato tazzina e piattino tra quelli "sacrificabili"  - del tipo "se non è riciclo creativo che divertimento c'è" ed incollati come mi pareva ricordare (idea pescata ovviamente nella rete, difficile ormai inventarsi qualcosa di veramente nuovo ed originale ...)

Recuperato un gancio Ike@

Stabilito su quale pianta appendere il tutto e 

VOILA'

attirer les oiseaux dans un petit #jardinbeton


Non ci rimane altro che verificarne il successo, non solo facendo birdwatching .... spero non eccessivo altrimenti dovrò rimuovere /spostare la  mangiatoia....

mercoledì 12 ottobre 2016

Bolero in lana

Ai primi freddi la reazione è automatica:  fuori i gomitoli di lana e i ferri da maglia

Oltretutto nella mini-casa non ho la craft room, quindi, nell'ordine:

-  il lavoretto estivo (la borsa da spiaggia per i giochi) torna nell'armadio fino alla prossima primavera (UFO)
- i gomitoli di lana sono fuori dall'armadio ma non possono più stare nel vaso in rame in sala perchè....
- ... le due piante che non sopravviverebbero alle basse temperature in giardino devono rientrare (una delle quali nel vaso in rame, appunto).

Primo risultato (per ridurre il numero di gomitoli girovaganti sul divano/tappeto in sala):

bolero tricoté en laine legère bleu
ottimo per inizio autunno sopra una maglietta a maniche lunghe
secondo in lavorazione....


Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie