venerdì 13 settembre 2013

Api: miele, cera, creme e saponi

Un post decisamente dolce:

la saponite ha fatto sì che chiedessi all' apicoltore del GAS, oltre al miele, anche la cera. Spignattando qua e la, con il miele faccio saponi per la persona e con la cera la mia crema viso 100% naturale.

Il giardino è saccheggiato per fiori (di calendula e di lavanda) e per gli aromi (alloro, rosmarino, salvia e timo) per farne prima oleoliti e poi con questi creme e saponi.

Così la garden therapy assume una connotazione ancora più utile: per gli insetti (che di api e farfalle se ne vedono sempre meno, come mi piacerebbe un' arnia nell' angolino dietro casa ma pare che l' apicoltura urbana sia proibita in Italia - ogni Comune decide per sè -, invece vedi qua come sono avanti loro e loro), per la salute della persona, per combattere nel piccolo l' inquinamento.

Con le pupe quest' estate ho introdotto il tema "ape" grazie ad  un lapbook franzoso scaricabile qua: la grande tempo fa è stata punta, in piena ville parisienne; quest' estate abbiamo potuto osservare l' interno della ruche-tronc superstite nel giardino del nonno ed assaggiare il miele direttamente dall' arnia; abbiamo anche potuto mangiare pezzettini di favo con lo yogurt a colazione  gnamm!!
Mi piacerebbe seguire un corso di apicoltura.




Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie