domenica 23 novembre 2014

Due conti in tasca - pulire il lavello

Beh oggi ho prodotto questo: una polvere detergente per il lavello, sempre da una "ricetta" trovata in internet.

Da mesi usavo una pasta a base di sapone e caolino, ma la trovavo un po' "leggera" per la mia frequenza d' uso ed avevo fatto il piccolo errore di metterla in un contenitore senza coperchio, ergo mi si era asciugata. Però ho atteso di finirla, prima di preoccuparmi del seguito.

polvere detergente per lavello
riciclando un barattolo della nutella 

Da mesi uso con estrema soddisfazione una pasta detergente autoprodotta per i sanitari del bagno e poteva essere un'idea poterne produrre una anche per la cucina.

Da mesi ho abbandonato la crema detergente da supermercato = ho solo terminato l'ultimo flacone in corso.

Però non una crema in cucina, per paura di  stare a risciacquare come una pazza.

Quindi, polvere fiat!

In un barattolo di vetro al quale ho praticato fori nel coperchio (per poter spargere il prodotto a pioggia se serve) ho composto 250 gr di polvere con :
- bicarbonato di sodio  per 0,15 €
- soda solvay per 0,27 €
- sodio citrato per circa 0,10 €
- oli essenziali a piacere (qui arancio amaro)
ovvero  - senza o.e. che sono totalmente opzionali - 0,52 € per 250 gr di polvere.

Quindi 2,04€/kg.

Vedremo come va...
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie