lunedì 6 luglio 2015

Uncinetto da spiaggia

Quando si è abituati ad avere sempre mille cose da fare e sbrigare la "vacanza" assume il connotato di "riposo / calma / ritmo dolce senza orologio nè obblighi".

Giusto.

Quindi dopo aver assaporato l' assenza dell' urgenza per le prime.... ore?... sì dai, ore....si pone il problema di occupare le mani.  Non credo proprio di essere l' unica ad averlo notato, ma avere le "mani in mano" come si dice dopo un po' nuoce alla pace ritrovata. Come se fossero dotate di vita propria come la Mano degli Addams....bisogna occuparle.

E allora vai di libri (due sulla sdraio al mare quest' anno: "La dama e l' unicorno" di T.Chevalier, così ho scoperto di non aver approfittato del soggiorno parigino per vedere gli arazzi dal vivo; "Dear Enemy" di J.Webster, consigliato da una collega) e nei tempi morti di uncinetto.

Per l' uncinetto ho dovuto inventarmi una scusa, il problema era reale però:

una tenda ikea di x anni orsono che misteriosamente, dopo anni, all' ennesimo lavaggio si rimpicciolisce di 5-6 cm . Allora vai di bordo con cotone bianco grosso mentre le pupe sguazzavano in piscina e nei pomeriggi marini di siesta, questo il risultato una volta cucito nella sua destinazione:

circa 1,30 m , per me lunghissimo!
tr al' altro lo schema è molto semplice e di veloce realizzazione





Tra l' altro è successa la stessa cosa alle tende del salone, credo che il bordo verrà riprodotto con medesimo


motivo ma con colore differente... spero solo di non dover aspettare le prossime vacanze almare, altrimenti..
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie