lunedì 2 maggio 2016

Orto 2016

Si continua a sperimentare con l' aiuto di un buon libro sul tema: l'orto quadrato, ovvero giocare al  contadino quando si hanno a disposizione solo piccole superfici (qui le origini).

In attesa delle sostituzioni colturali di metà-fine maggio, ad oggi l' aspetto è così:

orto quadrato a maggio con insalate


potager en carre avec salade en mai



stiamo raccogliendo i rapanelli, per bietoline-misticanza-insalatina da taglio ormai ho perso il conto, prezzemolo e basilico sono sanissimi.

Stanno germinando piano piano (visto le temperature pazze) le zucche, il mais pizzuto (mero esperimento), i fagiolini nani ed i pomodori, i peperoni ed i cetrioli mangiatutto. Per le melanzane, dovrò comperarne alcune piantine.
Lo spazio a disposizione è purtroppo limitato: l'"orto-quadrato" può dare buoni risultati da parcelle di 30 x 30 cm in su (la mia vasca 3x3 è proprio di questa taglia) ma comunque la si voglia mettere, manca spazio. Allora mi sono allargata sul fuori vasca: un bordo è occupato da fiori, uno da bietoline, uno dai cetrioli (si vedono i sostegni esterni nella prima foto) uno lo sarà a fagiolini nani.

Mi piacerebbe anche realizzare questa struttura qui, per le fragole o per qualche fiore.

E proprio sul tema "fiore": quest'anno vorrei tentare di conciliare l'estetica al lato utile/mangereccio. Ho quindi lasciato la bordura fiorita, che in piena estate fa più da giardino roccioso, mentre credo mi concentrerò su 2-3 grossi vasi per farne hot-spot colorati (da decidere con cosa: mi tentano le classiche petunie perchè inossidabili per tutta la stagione ma non sono un'appassionata del genere, la patata dolce perchè le foglie a cascata sono luminose e riempitive).

In ogni caso, nulla di esotico nè per i fiori nè per l' orto: inutile cercare di coltivare piante la cui origine è diversa dalla zona geografica in cui si vive o alle quali non si riesce a dare la dovuta attenzione o spazio/esposizione. Si finirebbe per lamentarsi dello scarso successo, e allora dove sta la soddisfazione dell'avere un "angolo verde"?

Curiosità giardinicola

dato che ogni 2 per 3 mi ritrovo con piantine nate spontaneamente (zucca, melissa, ibisco) e mi dispiace estirparle, ho effettuato un esperimento su FB.
All' annuncio di "regalasi", richieste a frotte, dalla mattina al pomeriggio le piantine in eccesso erano state ricollocate.
All'annuncio di "vendesi" (cifra simbolica, naturalmente) o "scambio", nemmeno una risposta.



Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie