mercoledì 8 dicembre 2010

Sotto la neve, pane

 O almeno è così che si dice  dalle mie parti.
Tutto sta a verificare se anche da queste parti si dica così, perchè ormai il "qui non nevica nè gela praticamente mai" non me lo bevo più. Devo essere davvero piuttosto credulona.... fatto sta che adesso i fiocchi - e dei signori fiocchi  (guarda mamma che fioccon! no tesoro, fiocchi in italiano e flocons in francese) - stanno scendendo da ormai un paio d'ore, tutto è bianco, ci sarà uno strato di una decina di cm e tutto fa pensare che durerà ancora qualche pochetto, da come scende. Mi sembra di essere in Trentino, anzi no, di essere tornata in Austria , quando la mattina venivo svegliata non dal cellulare, non dal cd di Madonna programmato la sera prima...no, dallo spalaneve dei marciapiedi, un marchingegno tanto utile che qui pagherebbero oro per averlo adesso. E io, dal mio balcone con lavanda fiorita seppellita sotto la neve, butto un occhio in strada sull' incrocio dove le bmw passano adesso al rallentatore e curvano talmente con attenzione che ti vien voglia di scendere a spingerle, dove nessuno strombazza ... e penso a mio marito, lo straprudente, che prima di traslocare ha regalato i 4 pneumatici da neve seminuovi perchè tanto "...a Parigi non servono".
Domani probabilmente pioverà, cancellando questo magnifico paesaggio, ma stasera credo che l' uomo lascerà la vettura in ufficio e rientrerà in treno....
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie