venerdì 7 gennaio 2011

Il bagno francese - SdB

Non ho mai dato particolare importanza al bagno in una casa: è una stanza che ci deve essere, deve essere funzionale e perchè no anche piacevole alla vista e poiché, volenti o nolenti, ci si passa una certa quantità di tempo, deve – opinione mia naturalmente, ma mi direte la vostra spero – essere confortevole.
Per ragioni che non voglio approfondire qui, anche la stanza da bagno ha subito nel tempo tutta un serie di trasformazioni, che non sono state solo migliorie. Mi spiego meglio: colori, disposizioni, impiantistica, design si annoverano tra le trasformazioni positive, riduzione degli spazi – per citarne una – si annovera tra quelle negative.

Ed ecco che per quanto riguarda il bagno ideale, le varianti spaziano dal bagno stile suite e spa a quello minimalista e superaccessoriato, ma sempre moderno, elegante se non addirittura chic.

Ah parlo naturalmente di stanze da bagno di recente realizzazione, non del secolo scorso.
Bene.

Veniamo al bagno francese per quanto riguarda la mia esperienza diretta:
  • bagni del secolo scorso o in costruzione oggi: c'è sempre una separazione tra “salle de bain” (=wc o toilette che dir si voglia) e “salle d'eau” (=il resto, cioè lavandino+doccia/vasca + varie ed eventuali), ciò non toglie che esistano anche gli estremi tipo doccia in cucina....
  • spazi ridotti al minimo, in particolare per la sdb: in genere un bugigattolo che anche solo il plombier, secondo me, tira giù tutti i santi del paradiso ad ogni installazione . Insomma, appena aprite la porta sembra il ripostiglio delle scope, poi guardate giù di lato e spunta la tazza...ahhh! Qui niente riscaldamento, tanto in un solo m2... , e spesso niente lavandino, tanto minimo minimo quando uscite dalle toilette andate nella sdb a lavarvi le mani, no? Peccato che non sempre siano adiacenti e vi tocca attraversare mezza casa...
  • la salle d'eau: forse una volta le abluzioni richiedevano più spazio o chissà che lavandini enormi, stile sorgente, che vasche da bagno, che divanetti  … Scordatevelo: lavandino mini con specchio mini e mobiletto mini, mini doccia o mini vasca da bagno. Punto.
Le mie stanze da bagno
Attualmente ho uno sgabellino ikea per le puffe nella salle d'eau e un numero crescente di vassoietti a ventosa per poter “scaffalare senza bucare” : sapete quanto spazio ci vuole per trousse lui e trousse lei, creme, struccanti, colluttori, spazzolini e dentifrici per 4 persone, bagnoschiuma -shampoo-spugne & c. per grandi e piccoli, giochini per il bagnetto, rasoio elettrico, asciugacapelli, piastra, oli da massaggio, deumidificatore, asciugamani grandi e piccoli etc, tappeti per il bagno etc.????!!! Sì che lo sapete! Io ho il mobiletto sotto il lavabo e basta.
Nella sdb ho invece solo uno scaffale stretto e alto, con a lato il vasino della piccola (Ikea naturalmente), così all' occasione si sta tutti vicinivicini.

Non ho potuto nemmeno mettere il fasciatoio in bagno, e intendo quello a muro.

Bien, bisogna prenderla come sfida dopo tutto, nello stile “riusciranno i nostri eroi bla bla”, no?

C'è comunque da chiedersi perchè - nelle stanze da bagno così come nelle cucine in verità – ci siano sempre delle dannatissime tubature non murate!!!!!!! Capirei in vecchie case da ristrutturare, ma in un immobile del 2003????

Il grosso lato positivo – anzi l' unico a dire il vero – è che in pochi minuti si pulisce tutto... e si fa una ginnastica da contorsionista che nemmeno al circo.....
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie