martedì 18 gennaio 2011

Stagione di caccia ... Parte I

Eccettuato il fatto che la prima notizia della giornata è stata decisamente positiva (ho vinto un blog candy.... evvai! Scriverò un post a tempo debito, intanto grazie Ste! Che strano però, io sono fortunata in amore....mmmm, devo iniziare a preoccuparmi?)
Dicevo...



- dato che mi sono presa la briga di scrivere alla Mairie per essere sicura che non ci fossero posti al nido comunale & strutture affini (tutte gestite dalla Mairie appunto)

- dato che a distanza di una settimana non ho ricevuto risposta

- dato che al nostro arrivo e registrazione alla Mairie (ormai 5 mesi orsono) ci era stato confermato un “non vale la pena neanche provarci, sono stracolmi, la prassi è di mettersi in lista d'attesa da quando si è incinta, i tempi sono di circa 2 anni”


… ho telefonato direttamente al nido, così, per vedere se riesco ancora a sostenere una conversazione tra adulti in lingua francese e se riesco a capire gli autoctoni, avendo deciso che sì, è ora di preparare il CV e rimettersi in pista ma per poterlo fare mi serve qualche ora senza pesti intorno e libera da impegni e corse a destra e manca con passeggino al seguito...
Cosa salta fuori dall'incontro successivo alla telefonata?
Che anche ci fossero posti liberi, non durano 30 secondi perchè vengono contattati i primi della lista d'attesa e - naturalmente – se non si è in lista campa cavallo. Fin qui ok, tanto io non so quanto chilometrica sia questa lista d'attesa. Però vengo anche informata che:

  • è sempre meglio iscriversi, non solo perchè “non si sa mai, la botta di culo può sempre capitare”, che so, un quartiere intero decide all' improvviso di trasferirsi altrove togliendo la prole dal nido....seeeeeeeeeeeee, come no.
  • ci sono tutta una serie di assistantes maternelles gestite dalla Mairie e distribuite nella cittadina che fanno da Tagesmutter, ovvero da piccole sezioni nido distribuite sul territorio.

  • i nidi comunali sono 2 (e la lista d'attesa unica, quindi i tempi di attesa si possono ulteriormente ridurre)

  • ci sono anche una halte garderie (nido a mezze giornate saltuariamente) e un jardin d'enfance (dai 2 anni) staccati dalla gestione diretta della Mairie, quindi è opportuno chiamare anche loro e vedere il da farsi (telefonata fatta subito, domani mi aspettano per predisporre i dossier … ma quanto la fanno lunga 'sti francesi, neanche dovessi chiedere un mutuo...)

Per tutto 'sto casino dichiaro aperta la stagione di caccia 2011 sul territorio cittadino (la neve si è sciolta quindi si può) alla specie “funzionarius comunalis”, sottospecie “incompetens”, all'incirca la quarantina, vestito a caso (penso sia una sorta di camouflage, a questo punto) che ci ha fatto perdere 6 mesi sulla lista (liste) di attesa. Assicuro che non è una specie in via di estinzione, quindi niente pare pseudo-ambientaliste.

Touche deco : la tipa al nido mi butta là nel discorso “... mi pare di aver capito che il terzo figlio sia già en route...” Chi, io? !! Ma no, però.... Aleeeeeeeeeeeeeeeee!
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie