martedì 10 gennaio 2012

Curiosità (per me) culinaria

cid:image002.jpg@01CCC949.4B2715B0
Uno dei buoni propositi per l’anno nuovo é da sempre  - e diffusissimo tra i rappresentati di sesso femminile – la dieta.

Bene, allora da stamattina ho iniziato…. La dieta?

Sia mai, sono refrattaria anche alla parola. 
Diciamo che faccio più attenzione a quello che mangio e, piuttosto, cerco di alzarmi un po’ prima per fare un po’ di ginnastica: ovvero tirare fuori i miei dvd di Pilates o seguire la trasmissione apposita su canal8.

E continuo a prepararmi i bentini per il pranzo in ufficio, seguendo la Zona.
Ieri sera pero’ é successo che, prendendo in mano le verdure acquistate al mercato rionale, cucinassi del puré di patate-carote-panais.

Ecchecavolo é, mi son detta ? Mia figlia già lo conosce ed apprezza grazie alla cucina della tata, ma io sono ignorante in merito e quindi l’ho espressamente chiesto al fruttivendolo.  Eccolo qua, vicino alla carota.

Mi é venuto in mente il post di Niki  e pure l’orticello dei miei genitori, da cui le riflessioni profonde che seguono (forse sono già in ipoglicemia....):

1. gli acquisti in frutta e verdura sono sempre stati limitatissimi in famiglia,   per il semplice fatto che gran parte del fabbisogno veniva coperto dalla produzione casalinga. Mentre ora invece, acquistando in prima persona causa mancanza del fornitore preferenziale (ovvero mio padre +orticello), ….

2. sia pure – anche ma non solo – per motivi di temperature e terreno dell’orticello di cui sopra, sta specie di carota che é il panais l’ho assaggiata solo ieri (ed oggi in ufficio, non mescolata in purea ma preventivamente cotta in mezzo bicchiere di latte).

Poco importa come si chiama in italiano (ma se lo sapete ditemelo, non si finisce mai di imparare), l’abbiamo adottata. A sbirciare sul wiki, ecco quapastinaca. Mai mangiata prima, confermo. Ma decisamente buona, confermo anche questo.

Esattamente come l’oseille da mio padre nell’orto, dopo aver importato i semi dall’orto di mia suocera…. E trattasi di banali, comunissime   erbette , che nella stagione giusta vegetano benissimo tra biete e spinaci.

Vedi gli scambi culturali, la mescolanza di culture ( e colture) ???!!!!!      e senza nemmeno molti km da fare….

Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie