lunedì 1 ottobre 2012

Guerrilla gardening e pioggia

Un weekend preannunciato grigio e piovoso non doveva farsi mancare la pupa grande con l'influenza e la piccola con un come-back del raffreddore.... (tralasciando il possibile futuro contagio ).

Dato che le leggi di Murphy non sono contrastabili, si può solo "alleviare" l'inevitabile,  tra una siesta, un pranzo (quello sotto!!), la lettura dei diversi "Tobbogan" e una partita con la wii e la prole, un po' di costruzioni Kapla etc.  mi sono concessa un paio di spazi miei:

- guerrilla gardening in situ, del tipo: se organizzassi la fête des voisins come quelle francesi, probabilmente ne risentirebbe (in negativo) solo il mio portafoglio. Battute a parte, le aiuole condominali sono no man's land, dato che per occuparsene decentemente o si fa   il pirla di turno il volontario, oppure si aspetta eternamente che la maggioranza in assemblea deliberi lo stanziamento di un tot annuo per la gestione di ... udite udite ... 4 superfici di 2 x 2m. Anzi no, perchè una è già stata piastrellata e dotata di tavolo-sedia-posacenere dal negozio attiguo, che la rende di fatto dependance della sua clientela.      Ok, ok, sto divagando e mi sto innervosendoAllora, una aiuola  è stata sforbiciata dalla sottoscritta (volontaria, no? ho pure trovato le tracce di volontari precedenti ma scomparsi nel nulla, data la presenza di piante s/fiorite), penso di aggiungerci talee home-made di salvia-alloro-rosmarino-lavanda a livello sperimentale. L'esperimento è di interesse socio-antropologico: "l'uomo è ancora un animale sociale oppure è solo animale"? Ovvero: in quanto tempo le mie piantine spariranno, rubate o annientate da rifiuti vari? Potrei magari stupirmi piacevolmente annusando un'aria carica di aromi da arrosti speziati, barbeque etc..... magari.


prima
dopo
aggiornamento dell'8 ottobre:  l'arbusto in
 fiore è stato decapitato nottetempo #@&!!













- riciclo decorativo: vecchi centrini ex sottobicchieri della nonna a "bucare" le tende provvisorie della sala.  Quindi un altro esperimento che non fa danni: riuso di materiali praticamente abbandonati e  tende provvisorie perchè al marito non piacciono ma invece al micio di casa sì. Vabbè. A mi me gusta mucho, ne avessi potuti cucire di più sarebbero sembrati quasi fiocchi di neve, no?  Oppure potrei ricamare gambo e foglie e farne fiori....



In ogni caso l'esperimento verrà ripetuto più avanti, sto aspettando di recuperare una vecchia tovaglia e altrettanto vecchi centrini di taglie diverse da tingere....









Ah, dettaglio della fascia sulle tende, a cui ho aggiunto la decorazione a crochet.




Ed ecco anche il pranzo "alternativo  e veloce", cosa fare di più con bambini dentro casa e pioggia fuori durante in finesettimana???!!!

Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie