martedì 30 aprile 2013

Kefir

Doveva succedere prima o poi che nelle mie divagazioni home made  finissi anche sullo yogurt. Già la produzione casalinga è ben avviata a partire da un vasetto di quello industriale, ma farselo da sè e diventare indipendenti anche per quel poco...... il passo è stato breve  (grazie a MaryG, che me ne ha regalati ).  Per non parlare dei benefici in termini di salute, che non vedo l' ora di "verificare" sull' intera famiglia...

 Ed eccomi quindi felice proprietaria di "ciccioli" di  kefir e divoratrice di notizie sul web.
Presto dovrei ottenere il primo kg di kefir, quello cremoso tanto descritto qui. La prima difficoltà credo sarà filtrare a dovere il siero per ottenere il kefir cremoso. Poi proverò il procedimento labneh, che credo funzionerà benissimo anche in questo caso. Il siero invece si conserva mesi, ben chiuso in frigo nessun tentativo sarà comunque a vuoto o fallito, perchè ne potrà approfittare il micio di casa o i prodotti con pasta madre.

Vi saprò dire....


AGGIORNAMENTO AGGORNAMENTO: ho forse trovato la strada meno laboriosa: raggiunto il giusto punto di "trasformazione", lascio semplicemente scolare  come da foto. Poi ripasso lo yogurt cremoso
ottenuto per individuare i grani e rimetterli nel latte fresco.   Nel confronto con lo yogurt fatto nella maniera "casalinga classica", con il kefir si separa ogni volta il latticello e da un litro di latte più di 1/3 diventa latticello.  Cosa farne?
Fino ad oggi horinfrescato al pasta madre e fattoun pane per la colazione. Ottimi.
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie