lunedì 23 settembre 2013

Pot ghetto autunnale

pot ghetto
I miei due mini-orti sono nella fase di sostituzione delle colture:

via melanzane, pomodori, basilico e rucola;
avanti porri, cavoli e radicchio.
Tutto sommato posso essere soddisfatta della prima stagione di coltura.

Per non farmi mancare nulla, nella zona di mezzo - dove il ribes ormai è già nudo  in tenuta autunnale - ho piazzato il pot-ghetto con le taleine erbacee e semilegnose di quanto presente in giardino.




Anzi, dato che sono sommersa da piantine di ibisco comune e da qualche eleagnus ebbingei spontaneo, qualcosa mi dice che l' aiuoletta condominiale in primavera sarà ibischizzata in un attacco unico di guerrilla gardening mattutina (post jogging) .... in realtà la prima piantina già c'è: l' ho piazzata in piena estate a far da cavia (o da monumento ai caduti, nel caso l' aiuoletta avesse subito razzie umane/canine).

Foto dello status attuale del germoglietto di zenzero, quando in primavera era così:

Vediamo come passa l' inverno dentro casa, tra la tenda del soggiorno e l' acquario del pesce rosso.


Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie