venerdì 29 luglio 2011

Luglio col bene che ti voglio

... per fortuna che sei agli sgoccioli.
Per fortuna sabato si parte in vacanza.

Peccato che ad oggi ancora  tu sia penoso...piove di nuovo.
Peccato che io consideri agosto gli sgoccioli dell'estate....

Io compio gli anni in luglio, l'estate è la mia stagione (come delle mie due figlie d'altronde), rifuggo freddo e umidità ma anche i calori eccessivi.... però.... però questo luglio è da dimenticare:

- temperature mattutine di 12-13 gradi C che nemmeno in aprile
- bronchite persistente mai vista, complice gli sbalzi di temperatura (ma forse anche la gastroenterite precedente ha avuto un ruolo nell'abbassarmi le difese immunitarie....mmmm)
- piogge da foresta amazzonica (e qua l'ombrello è un optional, ma pure la neve pareva esserlo....fino a che non sono arrivata io)   Ettepareva!

Ho scelto pure le piantine da balcone per affrontare un po' di calura estiva,  però invece che un bel UNICO bosso a palla, dovevo  prenderne una mezza dozzina da Ikea  e basta!


ipomea azzurra
 Invece no: 

- nel periodo di Pasqua ho lasciato che mio marito annaffiasse per una settimana i vasconi in mia assenza (faceva caldino in effetti, credo fosse la leggendaria estate parigina....) ed ho ritrovato colonie di afidi. Seguite amorevolmente da coccinelle, comunque.

- timo salvia e rosmarino non sanno decidersi se resistere o abbandonare la lotta, il basilico "vegeta" nel senso che ne ho fatto un unico pesto e da allora  fa il timido = niente più  pesto

- la lavanda hidcote blu è fiorita e poi sfiorita (bellissima tonalità!) ma ora la foglia sta virando al marroncino, penso di spostarla in un bel vasone dedicato per tentare il tutto per tutto prima che sia troppo tardi...

- ipomea, girasoli , eschscholtzia  e ribes discreti, la stipa un trionfo di fioritura e semi (ma tra maggio e giugno)...

Ora  mi consolo  pensando che le mie quasi 3 settimane di vacanza  nel Sud (da questo giugno il Parco è stato dichiarato  patrimonio dell'Unesco)  saranno poco bagnate, se non addirittura asciutte.... par contre, temo (e tremo)  la desertificazione sul balcone, tipo "foresta pietrificata"....

In montagna, come la chiamano in famiglia -  ma io abituata alle Alpi la definisco collina, sono 600 msl dopotutto, mica l'Himalaya...- abbiamo fatto ristrutturare uno stanzone con  bagnetto annesso ... ovvero abbiamo fatto risistemare  sassi, sassi e ancora sassi in rovina ... ridipingendo poi  le pareti in giallo per dare un po' di colore e per non smorzare eccessivamente la già scarsa luminosità (casa vecchia se non vecchissima = aperture minimal, anche per la porta d'ingresso...) e da due anni non ci mettiamo piede.
Allora una cosuccia  preparata oggi en vitesse con un bottone "tournesol" preso qui , sulla stessa idea realizzata per la casa parigina invece candida-che-più-candida-non-si-può:

il feltro è giallo intenso quanto il girasole, ma la foto non rende bene...


Data la connessione ballerina e l'utilizzo intermittente di internet durante le ormai prossime ferie, vi auguro buone vacanze ovunque voi siate o sarete. A presto!!!!
Le foto presenti in questo blog con il logo "creazioniedintorni" sono di mia
proprietà così come alcune senza logo. Ce ne sono altre prese da internet da fonti che le definivano free, quindi per queste ultime nel caso in cui
io abbia potuto ledere inconsapevolmente il diritto d'autore, vi prego di avvisarmi via e-mail e
verranno immediatamente rimosse. Grazie